sabato 30 marzo 2013

Un modello informatizzato per la posta elettronica e le istanze on line alla PA

Uso dei filtri nelle email. Il cittadino X comunica alla PA (es Comune) il suo indirizzo di email non certificata (personale). Quando il cittadino scrive alla PA usa questo indirizzo e la PA accetterà (tramite il filtro dell'email in arrivo) solo le istanze provenienti dai cittadini che hanno dichiarato preventivamente il loro indirizzo di posta elettronica. Se il cittadino nella email mette nell'oggetto il codice del servizio che richiede (esempio A0034 per i certificati elettorali) allora sempre tramite il filtro la casella di posta del Comune potrà smistare la richiesta direttamente all'UO competente. Si evita lo spam e si identifica l'utente con certezza perché nessun sistema automatico potrà falsificare nei due livelli una email di richiesta di questo tipo.

domenica 10 marzo 2013

Le indagini on line

Supponiamo di voler progettare un sistema di indagini on line anonimo ma in grado di evitare che la stessa persona partecipi al sondaggio (o al voto elettronico due volte). Il questionario on line può essere compilato da chiunque conosca l'indirizzo ma chi lo compila deve inserire un codice. La società che commissiona il sondaggio conosce i codici e li invia ai clienti ma l'azienda che ha progettato e realizzato il sondaggio via web e che elabora i dati, conosce i codici ma non conosce a quali persone sono stati abbinati. L'elaborazione statistica verrà fatta raggruppando i dati. In questo modo si tutela la privacy ma si impedisce che lo stesso soggetto voti più volte falsando i risultati. Le due società dovranno garantire di non scambiarsi il dettaglio degli archivi ma solo le liste dei codici (senza l'abbinamento con i titolari) e i risultati statistici finali ottenuti raggruppando le risposte. In fondo nessuna azienda vorrebbe fornire dati personali dei suoi clienti (come l'email) ad un altra società. Inoltre anche se lo stesso cliente compilasse due volte il questionario con il suo codice corretto si potrebbe decidere di annullarlo (due questionari con il medesimo codice) oppure di valutare solo l'ultimo in ordine cronologico assumendo quindi che sia ammissibile una correzione delle risposte. Il sondaggio può essere facilmente realizzato con skydrive oppure con google documents. Una volta compilato un modulo web come faccio a verificare se il modulo è stato inserito correttamente ? Basta che nella fase di inserimento dei dati l'utente abbia inserito un codice personale di sua fantasia e che sia possibile verificare via web il campo del codice personale (tutti gli altri dati sono celati per la privacy). Questo secondo codice è utile solo nel caso in cui non si conoscono i destinatari del sondaggio perché nel primo caso è ovvio che basta utilizzare il codice inviato loro per email

sabato 2 marzo 2013

Il Java e l'hash di un documento

ecco un semplice programma in Java per calcolare l'hash di un semplice testo e verificare così l'integrità del documento"

import java.io.*;

public class hash {

 
 public static void main(String[] args) {
  String f;
  f = "questo è un semplice testo piuttosto lungo ";
  int g;
  g = f.hashCode();
  System.out.println(f);
  System.out.println("il suo codice hash è");
  System.out.println(g);
  

 }

}